Presentata nella sala stampa di Palazzo Adorno a Lecce, la 15^ edizione de “Identità salentina“, importante manifestazione promossa dalla sezione Sud-Salento di Italia Nostra, nata con l’obiettivo di accrescere la conoscenza e la sensibilità per la tutela delle risorse culturali e ambientali e che quest’anno si svolgerà dal 27 settembre al 6 ottobre a Parabita.

A presentare l’iniziativa e tutti i particolari di sette giorni ricchi di iniziative di vario genere, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il sindaco di Parabita Alfredo Cacciapaglia e il presidente Italia Nostra-sezione Sud Salento Marcello Seclì. Le iniziative si articoleranno sul tema di fondo “Sosteniamo l’AgriCultura: CURARE LA TERRA, SEMINARE CULTURA”, e particolare risalto, verrà dato sia alla mostra SOS SALENTO – Quando la fotografia racconta le emergenze del territorio, promossa di concerto con il CICC (Centro Internazionale di Cooperazione Culturale con sede per il Sud Italia a Martignano)

(v. comunicato stampa CICC – http://on.fb.me/16yPRdp) –

che alla proiezione d’immagini fotografiche sul tema “Chiese di campagna”, ciò per evidenziare l’importanza che rivestono queste testimonianze storico-culturali e – nel contempo – per rilevarne le condizioni di tutela. Infatti, oltre al notevole patrimonio costituito dalle chiese rupestri (cripte, abbazie, ecc.) riconducibili alla presenza dei monaci basiliani, nel Salento molto diffuse sono le chiese rurali (spesso edificate in aderenza a masserie o a casini di campagna) e le edicole votive, che ebbero il loro momento di maggiore diffusione tra il ‘700 e l’800. Con questa iniziativa Italia Nostra intende accendere un faro su questo enorme patrimonio (religioso, storico, artistico, architettonico, paesaggistico ed etnografico) che rischia di andare perduto nonostante le norme ed i regola-menti ne impongono la loro tutela.

identita-salentina-2013